Facebook: in arrivo anche qui la rimozione dei Mi Piace

di Claudio Stoduto 0

Facebook si appresta a portare un’altra grande novità su quello che è il suo social network principale nonchè quello che ha dato il via a tutto questo settore tecnologico.

In settimana abbiamo assistito alla scomparsa dei Like su Instagram il che ha fatto notevolmente infuriare moltissimi utenti. Effettivamente ci si è interrogati o meno, su un social dedicato alla fotografia come questo, se potesse avere senso o meno una mossa del genere. L’azione della stessa Facebook è sembrata più che altro orientata verso un discorso di ridurre il potere degli influencer ma anche di tornare a guardare più le foto e meno le statistiche di esse.

Perfetto. Come se non bastasse quindi ora stanno testando la stessa ed identica funzione ma per quanto riguarda Facebook. Ergo addio, potenzialmente, ai Mi Piace dalla piattaforma blu in favore magari di un semplice e più pulito nome di alcuni amici.

La dichiarazione nel dettaglio è stata questa:

Stiamo effettuando un test limitato in cui i conteggi di Mi Piace, reazioni e visualizzazioni dei video sono stati resi privati su Facebook. Raccoglieremo feedback per capire se questo cambiamento migliorerà l’esperienza degli utenti.

Come detto per Instagram, la scelta è discutibile perché non vengono proprio fisicamente rimossi questi strumenti, ma rimangono lì belli presenti in primo piano. Anche in questo caso solamente il creatore del post in questione andrebbe a vedere, nelle sue statistiche interne, quelli che sono tutti i gradimenti che ha ottenuto e riscosso con quel suo post. Stesso discorso per le reazioni e quindi tutti i dati analitici che spesso vengono utilizzati anche dalle agenzie di marketing per poter effettuare delle campagne mirate e dedicate. Sull’effettiva invece decisione di quali nomi verranno mostrati, probabilmente l’algoritmo di Facebook andrà a mostrare solamente coloro con cui magari siamo più in contatto e con cui interagiamo più spesso (è una nostra supposizione si chiaro).

Non sappiamo se effettivamente l’opzione arriverà nel breve periodo però, visti anche i precedenti mostrati, siamo certi che arriverà. Poi magari bisognerà capire se effettivamente sarà un’opzione che nel lungo periodo verrà mantenuta ufficialmente o se, invece, potrebbe essere anche un solo test di qualche mese per verificare la risposta degli utenti. Vedremo.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link