Samsung annuncia il nuovo ISOCELL Slim GH1

di Claudio Stoduto 0

Sappiamo benissimo come Samsung sia al lavoro non soltanto nel campo delle innovazioni mobile e dei processori ma anche sul lato fotografico, producendo dei sensori che all’atto pratico si sono rivelati più che mai interessanti nel corso di questi ultimi mesi.

L’azienda coreana ha ufficialmente lanciato nel corso di queste ore un nuovo modello estremamente interessante e che potremmo facilmente vedere su diversi dispositivi nel corso delle prossime settimane.

Parliamo del nuovissimo ISOCELL Slim GH1, un sensore fotografico in grado di scattare delle fotografie fino ad un massimo di 43,7 megapixel. Come dice il nome stesso però, la sua grande peculiarità consiste in quella che è la dimensione del modulo stesso che è pari a 0,7 micrometri. Insomma Samsung è riuscita ad effettuare un lavoro di ingegnerizzazione mica da poco su questo modello riducendo non di poco le dimensioni generali del sensore. Questo significa quindi una minore necessità di spazio per l’installazione sul potenziale smartphone e quindi più possibilità di avere altri sensori, maggiore batteria e/o altro a disposizione.

Andando invece più all’interno del dispositivo in sé per sé, possiamo dire che la tecnologia proprietaria ISOCELL PLUS sicuramente gioverà non poco al sensore fotografico. In questo modo Samsung si aspetta di poter catturare decisamente un maggior quantitativo di luce generale nonostante la dimensione effettiva dei pixel sia di appena 0,7μm. Di conseguenza ci si aspetta che il rumore, tendenzialmente presente in foto, sia ridotto completamente al minimo e che in questo modo si possano ottenere degli scatti interessanti anche in ambienti dotati di scarsa illuminazione. Grazie alla tecnologia Tetracell, questo nuovo sensore GH1 Slim sarà in grado di combinare la bellezza di ben 4 pixel in uno soltanto andando quindi a generare un livello di sensibilità ben più grande del sensore stesso.

In termini video si arriverà al supporto fino ad un massimo di 60 fps alla risoluzione 4K, per cui direi che siamo più che in linea con gli standard offerti dal mercato. C’è la stabilizzazione elettronica EIS oltre che la funzionalità HDR in tempo reale che potrebbe essere un must non da poco per gli smartphone che monteranno il sensore.

Quando lo vedremo? Non prima del 2020. Samsung conta di essere in linea con la produzione e di installare il prodotto nella prima fase dell’anno nuovo.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link