Google conferma l’arrivo di un prodotto unico fra il Pixel Slate ed il Pixelbook

di Claudio Stoduto 0

Dopo un lancio non del tutto felice per il suo ormai non più nuovissimo Pixel Slate, Google sembrava più che mai orientata chiudere quella che era la divisione tablet per via di alcune strategie che non sono mai decollate nel corso di questi anni.

I fallimenti, perché così lo dobbiamo chiamare, sono stati parecchi ed allo stesso tempo importanti. In primo luogo Android non è mai riuscito definitivamente a sbancare sotto questo fronte con Apple che negli anni ha cambiato la propria strategia fornendo sempre maggiori prodotti ed interfacciandosi anche con nuovi consumatori che prima non erano interessati a questa categoria di prodotti. In secondo luogo poi c’è stato il recente cambio verso ChromeOS che da un lato aveva fatto sperare un po’ tutti quanti ma che poi in realtà si è dimostrato essere un altro fiasco purtroppo per noi utenti.

Ad ogni modo sembra che le ambizioni nel volerci ancora una volta riprovare, anche per ragioni di posizionamento sul mercato, non sono morte. Anzi tutt’altro potremmo dire stando alle recenti dichiarazioni che sono venute fuori in questi giorni dal Cloud Next 2019. Qui il Product Manager della linea Pixelbook, Steve Jacobs, ha voluto ribadire come la posizione della società sia abbastanza chiara e come si voglia investire sul futuro. A quanto pare Google proseguirà nella sua ricerca di un dispositivo a metà fra tutti quelli che abbiamo conosciuto sino ad oggi e che possa essere quindi una sorta di ibrido fra il Pixelbook conosciuto e visto ed il recente Pixel Slate. A conti fatti è molto difficile da andare ad individuare una soluzione simile perché se questo aspetto non viene rispecchiato già dall’attuale Pixel Slate, come potrebbe essere supportato da un nuovo modello? Eppure pare che siano convinti, come detto, delle proprie idee e del proprio corso da sviluppare da qui ai prossimi mesi, almeno ad oggi.

Di conseguenza ci possiamo aspettare un altro prodotto definito come completamente diverso dai due prima citati ma con ancora una mezza filosofia del concetto di dispositivo portatile che Google ha abbracciato. Ci sarà ChromeOS a bordo? Al 99% anche perché sinceramente la vediamo molto difficile un’operazione che preveda il ritorno di Android, anche per via delle dichiarazioni fatte da Google non troppo tempo fa.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link