Qual è stato l’operatore migliore del 2018?

di Nikolas Pitzolu 0

In concomitanza della fine dell’anno e l’inizio di quello nuovo, Altroconsumo ha indetto una ricerca dettagliata sugli operatori, classificandoli per qualità di rete.

Durante il corso dell’anno appena passato, Altroconsumo ha portato avanti un’indagine per capire quale fosse il miglior operatore in Italia tra quelli disponibili è in attività.

Quelli che sono stati presi in considerazione sono i maggiori 3, ovvero Vodafone, TIM e WindTre, con l’aggiunta di Iliad. Quest’ultima ha chiaramente all’attivo molti meno clienti degli altri ma è anche perché è arrivata sul mercato solo nella seconda parte del 2018. Altresì utilizza un tipo di rete – per il momento – in condivisione con WindTre, con la quale ha un contratto di fornitura per i prossimi 10 anni.

Tramite l’applicazione CheBanda, disponibile su App Store e Play Store, Altroconsumo ha estratto diversi dati in forma anonima che sono quelli relativi alla velocità in download, velocità in upload, tempo di apertura e caricamento completo delle pagine Web uniche e di fruizione di filmati video in streaming.

Chiaramente quest’applicazione può trovarsi installata in uno smartphone di un utente localizzato all’estremo Nord ma anche all’estremo Sud. In questo modo i risultati possono essere considerati nella loro interezza, ma ci sono alcune eccezioni che vi diremo poi.

Analizziamo allora la cartina Italiana e le rilevazioni effettuate, eccole:

Com’è possibile aspettarsi, Vodafone e TIM sono davvero vicine tra loro con punteggi oltre i 17 mila punti:

  • Vodafone: 19.144 punti;
  • TIM: 17.300 punti.

Nei comparti presi in esame va sempre meglio Vodafone tranne per la questione video, qui TIM è leggermente più veloce in media nel compiere l’azione di aprire un filmato in meno di 5 secondi.

Paragonabili invece WindTre e Iliad (che ricordiamo, utilizza per molte regioni Italiane la rete dell’operatore Wind):

  • WindTre: 7.823 punti;
  • Iliad: 7132 punti.

Tendenzialmente Iliad è un passo dietro WindTre in tutti i comparti, qualsiasi regione si prenda in considerazione.

Extra e curiosità

Vodafone non ha potuto essere considerata come attendibile in Valle d’Aosta e in Molise, le rilevazioni non sono state sufficienti al numero minimo stabilito.

TIM ha registrato prestazioni leggermente inferiori a Vodafone dal centro in Italia in giù, pur non potendo raccogliere dati sufficienti in Valle d’Aosta, in Umbria, in Molise e in Basilicata.

WindTre ha un Plus non da poco in Friuli mentre il resto della penisola la copertura è in linea con tutti i punti presi in esame. Impossibile trarre conclusioni per le regioni Valle d’Aosta, Umbria, Basilicata e Molise.

Iliad, infine, rilevazioni impossibili in Basilicata, Molise e Valle d’Aosta, mentre la copertura del report non mostra particolari regioni in cui i servizio vada meglio o peggio.

Chiaramente, come suggerisce Altroconsumo, i valori potrebbero essere molto diversi in piccoli paesi. Ad esempio in quelli della Sardegna dove addirittura nessuno ha l’App CheBanda installata è quindi risulta invisibile alle rilevazioni.

Chi ha Vodafone in media scarica 10 foto per un totale di 30 MB in 9 secondi, mentre gli utenti Iliad impiega fino a 23 secondi.

Torneremo sull’indagine perché Altroconsumo ha raccolto altri dati durante il corso del 2018 e ha deciso di pubblicare il tutto a breve, in modo tale da completare e calcolare gli ultimi dati che sono stati presi in esame.

Fonte: Altroconsumo

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link