Nuovo bug di Facebook ha esposto foto private di milioni di utenti

di Giuseppe La Terza 0

bug di Facebook

Ormai non passa settimana senza che venga fuori un nuovo preoccupante bug di Facebook. Oggi, il gigante dei social network ha rivelato che uno dei suoi team interni ha scoperto un bug nelle API fotografiche che influisce su app di terze parti. Ecco cosa hanno rischiato gli utenti. 

Alcune app di terze parti, sfruttando questo bug, potrebbero aver avuto accesso alle foto degli utenti, sia pubbliche che private, per circa 12 giorni alla fine del mese di settembre.

Le app di terzi parti su Facebook possono accedere solo alle foto pubbliche che appaiono sulla timeline di un determinato utente. L’errore in questione, tuttavia, garantiva l’accesso a tutte le foto, anche a quelle che non erano state pubblicate sul sito.

In questo caso, il bug potenzialmente ha consentito agli sviluppatori di accedere ad altre foto, come quelle condivise sul Marketplace o su Facebook,” ha spiegato Facebook su un post del blog di oggi. “Il bug ha anche intaccato le foto che le persone hanno caricato su Facebook, ma che non hanno pubblicato. Ad esempio, se qualcuno carica una foto su Facebook ma non finisce di postarla, noi salviamo una copia di quella foto così che la persona possa completare il post quando torna nell’app.

Facebook ha affermato che il bug ha potenzialmente coinvolto oltre 6,8 milioni di utenti del noto social network.

Attualmente, riteniamo che questo potrebbe aver colpito fino a 6,8 milioni di utenti e fino a 1.500 app create da 876 sviluppatori, ha affermato Facebook. Le uniche app interessate da questo bug erano quelle approvate da Facebook per accedere alle API delle foto e che le persone avevano autorizzato ad accedere alle loro foto.

Insieme a delle scuse, Facebook dice che intende introdurre un nuovo strumento per gli sviluppatori di app per capire quali utenti potrebbero essere stati vulnerabili al bug. Inoltre, Facebook avviserà i singoli utenti che potrebbero aver avuto la loro collezione di foto compromessa dal bug nei prossimi giorni.

Al momento non vi è alcuna indicazione su quali app in particolare abbiano avuto un accesso improprio alle foto degli utenti, né vi è alcuna indicazione su quante foto sono state visitate in modo improprio.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link