LG HomeBrew: arriva la birra in capsule

di Claudio Stoduto 0

LG ha stupito tutti in queste ultime ore presentando sul mercato quella che potrebbe essere una delle macchine più interessanti del prossimo CES 2019 di Las Vegas, la prima grande fiera tecnologica annuale che si terrà nel territorio statunitense.

Come da tradizione ci saranno dei prodotti nuovi, interessanti ed allo stesso tempo anche molto particolari fra di loro. Ogni anno abbiamo assistito alla presentazione di qualche cosa di stravagante che fosse poi in grado di raggiungere un audience importante grazie alla buona cassa di risonanza che la fiera da a livello mediatico. Poteva il 2019 esimersi da questo particolare aspetto? Ovviamente no.

Chi presenta, almeno fino ad ora, il prodotto più strano? LG. La società coreana sta cercando di trovare una quadra ad un periodo non proprio felice dal punto di vista degli smartphone e lo fa tramite il resto dei settori in cui essa compete da tempo. Infatti LG ricordiamo che non è solamente un produttore di telefoni cellulari, ma realizza anche elettrodomestici e molti altri prodotti interessanti. L’ultimo fra questi sarà la macchinetta dedicata alla realizzazione della birra tramite, udite udite, delle capsule. Il concetto portato avanti da Nespresso e simili parrebbe essere entrato anche di diritto all’interno del mercato degli alcolici con LG sulla cresca dell’onda nel voler provare qualcosa di diverso ed innovativo. Questo nuovo sistema in punta tutto su un funzionamento molto simile alle capsule del caffè che abbiamo imparato a conoscere nel corso di questi mesi e che, piano piano, prendono sempre di più il sopravvento nelle nostre case e nei vari uffici. Inoltre la nuova LG HomeBrew, questo il nome che gli hanno affibbiato, integrerà anche un sistema di pulizia automatico che non necessiterà quasi per niente l’intervento umano lasciando alla macchina la maggior parte dei compiti gravosi e quelli meno interessanti da svolgere.

Pensate che nello stesso modo in cui potete farvi oggi un caffè, avrete la possibilità di realizzare un bel boccale di birra. I tempi di attesa dovrebbero comunque essere brevi con tutte le varietà del caso che, al netto della presenza della capsula, potranno essere poi raggiunte e realizzate. Cercate il gusto della fermentazione? Nessun problema così come la possibilità di ottenere un effetto di invecchiamento rapido. Certo è tutto un procedimento chimico che sarà bel lontano dalla classica birra tedesca, questo è chiaro, però allo stesso tempo potrebbe essere una soluzione interessante e molto carina anche in una potenziale ottica di un regalo, sebbene non arrivi in tempo per Natale.

Insomma abbiamo capito anche da questa prima anteprima che il futuro di LG potrebbe anche essere lontano da quello degli smartphone e più legato al mondo IoT. Proprio questo dovrebbe essere il grande protagonista del 2019 che ci piaccia o meno anche per via del potenziale arrivo del 5G in più o meno i mercati importanti del mondo. Ora non ci resta che attendere cosa potremmo vedere nel corso delle prossime settimane con la speranza che non si tenda ad esagerare come invece spesso, e purtroppo, accade nel mondo tecnologico e non.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link