Qualcomm Snapdragon 855: tutti i dettagli a poche ore dal lancio

di Giuseppe La Terza 0

Snapdragon 855

Qualcomm è ormai pronta per annunciare il suo chipset mobile di prossima generazione, lo Snapdragon 855, fin’ora conosciuto con il nome in codice Snapdragon 8155. Prima dell’evento ufficiale di lancio, TechCrunch ha accidentalmente pubblicato un articolo, rivelando le caratteristiche chiave del nuovo SoC di casa Qualcomm.

Confermato il nome commerciale del chipset, che sarà Snapdragon 855 che viene definita come la “prima piattaforma mobile commerciale al mondo con supporto per multi-gigabit 5G“.

Il chipset è stato realizzato utilizzando il processo produttivo a 7nm di TSMC e viene fornito con un’unità di elaborazione neurale dedicata (NPU), che si ritiene offra prestazioni tre volte migliori rispetto alle soluzioni precedenti. La società ha anche affermato che è la prima volta che una NPU viene integrata direttamente nel SoC.

Il Qualcomm Snapdragon 855 avrà tre cluster per la CPU, che sarà un octa-core con quattro core a risparmio energetico con clock a 1.78 GHz, tre core high-end con clock a 2.42 GHz e un core “gold” dalle prestazioni elevate con clock a 2.84 GHz. Sarà accoppiato con il processore grafico Adreno 640, che porterà un miglioramento delle prestazioni.

Il motore grafico del chipset è stato ottimizzato anche per le applicazioni di realtà aumentata (AR) e c’è un motore di visione computazionale specializzato che elabora i dati della “fotografia computazionale” per fornire immagini e video migliori, in modo simile alla funzione Night Light di Google Pixel 3.

Oltre al modem LTE Snapdragon X24 integrato, dispone anche del modem Snapdragon X50 5G che fornirà il pieno supporto alla futura connettività 5G. Inoltre, il chipset è ottimizzato per i giochi e viene fornito con una nuova funzionalità chiamata “Snapdragon Elite Gaming“.

Presente anche un sensore sonico 3D, che non è altro che un sensore di impronte digitali in-display potenziato. Grazie a questo nuovo sensore, lo scanner per impronte digitali avrà una maggiore sensibilità e funzionerà anche con vetri protettivi sul display.

Ma quali sono le reali potenzialità di questo nuovo SoC? A svelare dei dati abbastanza dettagliati ci ha pensato il noto sito di benchmark AnTuTu, che lo ha messo a confronto con i SoC Exynos 9820, Kirin 980 e il precedente Snapdragon 845.

Grafico AnTuTu dello Snapdragon 855

Snapdragon 855

I dati in questione sono stati ottenuti da un prototipo di Galaxy S10 Plus con SoC Exynos 9820 e Snapdragon 855, da un Galaxy S9 aggiornato a Pie con Snapdragon 845 e un Mate 20 con Kirin 980.

Come possiamo vedere, i punteggi del benchmark sono nella seguente sequenza: Snapdragon 855, Exynos 9820, Kirin 980 e Snapdragon 845, che hanno rispettivamente totalizzato punteggi di 343051, 325067, 309425 e 290455. Sul lato CPU, le prestazioni dello Snapdragon 855 sono le migliori, seguito dal Kirin 980. Anche le prestazioni della GPU sono le migliori di Snapdragon 855, seguite da Exynos 9820 e Snapdragon 845.

I dispositivi di fascia alta alimentati dal chipset Qualcomm Snapdragon 855 dovrebbero arrivare all’inizio del prossimo anno.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link