Qualcomm: in arrivo la Quick Charge 5.0

di Claudio Stoduto 0

A distanza di qualche settimana torniamo a parlare di Qualcomm e delle possibili novità che l’azienda americana potrebbe presentare nel corso delle prossime settimane con l’ottica puntata verso il 2019.

Entrando più nel dettaglio, oggi si è iniziato a parlare in maniera costante della nuova tipologia di ricarica rapida introdotta ormai da anni e, a conti fatti, utilizzata da moltissimi utenti soprattutto in caso di bisogno. Ad oggi siamo arrivati alla Quick Charge 4+ che viene supportata su tutti gli ultimi prodotti di punta partendo dallo Snapdragon 660, passando per lo Snpadragon 670, poi il 710 ed infine il modello di spicco di tutta la gamma intera, lo Snapdragon 845.

Siamo in una fase in cui Qualcomm sta accusando il colpo dal punto di vista tecnologico nei confronti della concorrenza. Infatti Huawei ha di recente presentato la sua nuova tecnologia Super Charge in grado di arrivare fino ad una potenza di 40 W in fase di ricarica. Il nuovo Huawei Mate 20 Pro che arriverà in Italia sarà il primo prodotto a poterla sfruttare e siamo certi che anche tutti i successivi top di gamma saranno equipaggiati con tale sistema. Allo stesso modo avevamo assistito alla presentazione da parte di OPPO della sua Super VOOC, ovvero un sistema che era addirittura in grado di raggiungere anche i 50 W in fase di ricarica rapida. Ma lo scettro, se ben ricordate, di questa particolare classifica, va a Meizu l’unica in grado ad arrivare oggi sino ai 55 W.

In accordo con le ultime voci, la nuova generazione dei prodotti di Qualcomm potrebbe arrivare sul mercato con delle specifiche interessanti ma allo stesso tempo non in linea con la concorrenza. Pare infatti che si possano raggiungere i 32 W in fase di ricarica rapida mentre si arriverebbe ai 15 W, già visti su altri terminali anche non equipaggiati con prodotti di Qualcomm, per quanto riguarda invece la ricarica wireless. Il nome? Quick Charge 5.0, molto semplicemente. A conti fatti quindi Qualcomm avrebbe puntato ulteriormente sulla ricerca di efficienza per preservare lo smartphone ed evitare dei potenziali danni sia alla batteria che al funzionamento generale. Si parla di un ulteriore passo in avanti in termini di raffreddamento di circa 3 o 4 gradi Celsius e di uno step incrementale in termini di velocità del 15% se non 20%. Il debutto invece potrebbe arrivare nel corso dei prossimi mesi con il CES come potenziale prima grande vetrina di lancio. Inizialmente questo nuovo sistema di ricarica rapida Quick Charge 5.0 potrebbe arrivare solamente sul nuovo Snapdragon 855 o 8150, il nuovo prodotto top di gamma per la prossima annata.

Ad ogni modo la ricarica rapida ricordiamo sempre come abbia tanti vantaggi quanti svantaggi. Sebbene le aziende si impegnino molto nella salvaguardia della stessa batteria, a conti fatti ci si trova spesso poi con dei prodotti che dopo un anno circa di utilizzo hanno patito questo metodo di ricarica. Eppure è una feature richiesta dagli stessi utenti i quali, almeno parrebbe così, potrebbero non volerne fare a meno anche a discapito di quanto poi succeda a livello hardware.

E voi cosa ne pensate, siete fiduciosi in merito a questo ulteriore step tecnologico? Sfruttate la ricarica rapida sul vostro smartphone?

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link