Apple Keynote Settembre 2018: ecco tutte le novità presentate!

di Nicolò Pozzati 0

È da pochissimi minuti terminato l’evento Apple, fissato per oggi, 12 settembre 2018, allo Steve Jobs Theatre. Analizziamo adesso tutte le novità presentate dall’azienda di Cupertino.

Questa sera, Apple ha presentato una serie di novità decisamente interessanti, a partire dagli attesissimi nuovi modelli dello smartphone più famoso al mondo, con l’avvento di iPhone XS, iPhone XS Max e il più economico iPhone XR, per arrivare all’evoluzione dello smartwatch della mela, Apple Watch Series 4. A cominciare da quest’ultimo dispositivo, vediamo quali sono le principali novità!

Apple Watch Series 4

La quarta edizione dello smartwatch di Apple, Apple Watch Series 4, porta con sé una serie di novità decisamente interessanti, sia per quanto riguarda l’aspetto fitness sia dal punto di vista della scheda tecnica.

Dotato di un display più ampio, rispetto alle versioni precedenti, di più del 30%, caratterizzato dalla tanto discussa curvatura sui bordi, Apple Watch Series 4 introduce nuove watchfaces, adatte proprio al tipo di schermo implementato. La ghiera adotta ora uno stile digitale, implementando il feedback aptico durante l’utilizzo. Inoltre, lo speaker integrato aumenta la propria potenza del 50%, consentendo, a detta dell’azienda, una miglior qualità durante le chiamate e la riproduzione musicale. Sotto la scocca, troviamo un processore S4 supportato dai 64 bit della CPU, dual core, che permetterà un boost del 100% rispetto ai precedenti smartwatch di Apple, raddoppiandone le prestazioni.

Non solo dati tecnici, però: Apple Watch Series 4 introduce, grazie all’accelerometro, la possibilità di rilevare eventuali cadute, distinguendole per tipologia e intensità, e permettendo di chiamare aiuto in modo automatico in caso di pericolo. Legato all’aspetto “salute”, è presente una feature del sensore di rilevamento del battito cardiaco, la quale invierà notifiche all’utente nel caso in cui esso fosse troppo basso o, al contrario, troppo elevato.

Novità senza dubbio fondamentale è quella relativa alla possibilità di svolgere un check delle funzioni cardiache tramite elettrocardiogramma, da inviare, se necessario, direttamente al proprio medico.

Apple Watch Series 4 sarà disponibile sul mercato, insieme a una vasta gamma di nuovi cinturini, a partire dal 21 settembre 2018, con possibilità di preordine fin dal 14 settembre, al prezzo di 439€ per la versione GPS, e 539€ per la variante LTE (disponibile anche in Italia con Vodafone!)

iPhone XR

iPhone XR è il modello più economico, utilizzando sempre questo termine con la dovuta cautela, della linea di smartphone di Apple nel 2018.

Tra le caratteristiche di questo nuovo dispositivo, spiccano senza alcun dubbio le sei diverse colorazioni: bianca, nera, blu, gialla, corallo e rossa (o meglio, “Product Red”, ndr).

Questo primo nuovo iPhone presenta un Liquid Retina Display da 6.1″, LCD a 120Hz, con supporto al tap to wake e tecnologia True Tone. Il Processore è il consolidato A12 Bionic a 7nm, lo stesso di iPhone XS.

Costruito in alluminio 7000 per la scocca e in vetro per quanto riguarda la parte posteriore, iPhone XR sfrutta una singola camera da 12 MegaPixel sul retro, definita da un’area di 1.4 um e un’apertura f/1.8. Ottima l’introduzione del sensore per uno zoom più efficace, così come della tecnologia Smart HDR e del Controllo della Profondità di campo, utile per ottenere un miglior effetto bokeh. La camera anteriore migliora, invece, la modalità ritratto, grazie alla tecnologia TrueDepth.

Con un FaceID ancora più rapido e sicuro e l’introduzione del motore Neural Engine, in grado di apprendere automaticamente i comportamenti dell’utente in vari contesi di utilizzo, iPhone XR rappresenta sicuramente un’ottima alternativa ai dispositivi di punta di quest’anno.

iPhone XR arriverà sul mercato in tre diversi tagli di memoria, da 64, 128 e 256 GB. I prezzi saranno i seguenti:

  • iPhone XR da 64GB: 889€
  • iPhone XR da 128GB: 949€
  • iPhone XR da 256GB: 1059€

iPhone XS

Passiamo, dunque, al mid range di quest’anno, nonché diretta evoluzione del precente modello: iPhone XS.

Come suggerisce il nome, iPhone XS si configura per essere un’evoluzione del modello dello scorso anno, iPhone X, riprendendone le linee e migliorandone gli aspetti fondamentali.

Dotato di certificazione IP68, questo nuovo dispositivo presenta un Super Retina Display OLED, da 5.8″ e a 120Hz. Anche su questo modello, ovviamente, viene migliorata la tecnologia del FaceID e introdotto il nuovo processore A12 Bionic, con un’efficienza energetica superiore del 40% e prestazioni migliorate dell’11% rispetto all’A11 Bionic di iPhone X. La GPU integra, poi, ben 4 core, con prestazioni superiori fino al 50%.

Come già citato precedentemente, troviamo il nuovo sistema di Machine Learning, chiamato Neural Engine, volto a velocizzare le attività quotidiane dell’utente.

Il comparto fotografico si evolve, grazie alla doppia camera posteriore da 12 MegaPixel, con tecnologia Focus Pixel e apertura f/1.8, e alla camera anteriore, da 7 MegaPixel e con apertura f/2.2.

iPhone XS è il primo iPhone, insieme al fratello maggiore, iPhone XS Max, a dotarsi di uno slot Dual SIM, che supporterà una nano SIM tradizionale e una eSIM (con alcune differenze per il mercato cinese, in cui sarà commercializzata una versione a doppia nano SIM standard). L’unico operatore italiano a supportare le eSIM è, al momento, Vodafone.

Presentato in colorazione Silver, Black e Gold, iPhone XS sarà prodotto in tagli da 64, 256 e 512 GB di memoria. Di seguito, i relativi prezzi di lancio:

  • iPhone XS da 64GB: 1189€
  • iPhone XS da 256GB1359€
  • iPhone XS da 512GB1589€

iPhone XS Max

Innegabile: sebbene le aspettative per i modelli sopracitati fossero molte, il vero e proprio device di punta di Apple è lui, iPhone XS Max.

Dotato di Super Retina Display OLED da 6.5″, True Tone a 120Hz, con tecnologia HDR 10 e Dolby Vision, iPhone XS Max eleva all’ennesima potenza la concezione che, ormai da un anno a questa parte, abbiamo di “iPhone”.

Per quanto riguarda la multimedialità, iPhone XS Max presenta il sistema Wider Stereo Sound, con ben due speaker, posti sul lato inferiore e superiore del dispositivo, e quattro microfoni omnidirezionali.

Anche iPhone XS Max utilizza una CPU A12 Bionic a 6 core, 64 bit a 7nm, e una GPU quad core. Migliora il FaceID, grazie alla tecnologia True Depth, ed è presente, come per iPhone XS, la certificazione IP68, che permetterà immersioni di 30 minuti a 2 metri di profondità.

Il comparto fotografico della linea XS si stacca dal modello XR, portando una doppia fotocamera posteriore da 12 MegaPixel, con apertura f/1.8. La fotocamera anteriore rimane, invece, da 7 MegaPixel, con apertura f/2.2. Queste lenti consentiranno un perfetto utilizzo di ARKit 2. Sfruttando l’intelligenza artificiale, inoltre, iPhone XS Max potrà adattare gli scatti a seconda dei differenti contesti. Nell’app Foto è inoltre presente un’opzione per regolare la profondità di campo di una foto a posteriori, a dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto dal sensore True Depth.

Apple non ha voluto approfondire il discorso relativo all’autonomia di questo smartphone, affermando unicamente che iPhone XS Max avrà una durata maggiore di quella di iPhone X di circa 90 minuti.

Come per iPhone XS, anche iPhone XS Max supporta due SIM, una nano e una eSIM, a differenza della variante dedicata al mercato cinese, che supporterà due nano SIM. Per il momento, in Italia, l’unico operatore a offrire la compatibilità con le eSIM sarà Vodafone.

iPhone XS Max sarà commercializzato nelle colorazioni argento, grigio siderale e oro, tutte e tre in acciaio inossidabile, e in tre tagli di memoria, da 64, 256 e 512 GB. I prezzi, come al solito, di seguito:

  • iPhone XS  Max da 64GB: 1289€
  • iPhone XS Max da 256GB1459€
  • iPhone XS Max da 512GB1689€

Novità secondarie

Tra le novità secondarie presentate da Apple a questo ricchissimo evento, non possiamo non citare il rilascio della Golden Master di iOS 12, tvOs e watchOS. Le release definitive saranno disponibili a partire dal 17 settembre 2018.

Interessante è anche il prossimo aggiornamento firmware per Apple HomePod, il cui rilascio è previsto, seppur senza conferme ufficiali, per il 17 settembre. Esso, infatti, introdurrà le chiamate telefoniche, una funzione per trovare iPhone all’interno dell’abitazione, le scorciatoie di Siri e i timer multipli.

Infine, il cambiamento più silenzioso, avvenuto immediatamente dopo l’evento sul sito web di Apple, riguarda il servizio assicurativo AppleCare+, che permetterà ora all’utente di proteggere i propri iPhone contro eventuali furti e smarrimenti, con un lieve aumento del prezzo, che potrà essere pagato a rate mensili o in somma unica.

Per qualsiasi ulteriore informazione riguardante l’evento tenutosi questa sera allo Steve Jobs Theatre, non dimenticate di seguire iPhoneItalia!

 

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link