HTC Vive Focus: ecco la nuova generazione del visore VR secondo HTC!

di Nikolas Pitzolu 0

La realtà virtuale, tra mille problemi legati alla tecnologia, va avanti e lo fa con HTC Vive Focus: un visore VR completamente autonomo in grado di tracciare i movimenti fisici!

Le prime generazioni dei dispositivi legati alla realtà virtuale non sono stati proprio entusiastici.

Mi spiego meglio: da una parte ci sono i visori legati strettamente al gaming (mi viene da pensare a PS VR) e dall’altra quelli legati ad utilizzi più vari e alcuni dipendenti sempre da cavi o altri dispositivi per il loro funzionamento.

C’è da dire poi che il limite tecnologico prestazionale è un grave difetto, nel senso che tutti vorremmo visori super futuristici che ci immergano completamente nell’esperienza che ci promettono: ma presto ci siamo accorti che è difficile avere un’esperienza in grado di soddisfarci.

Ancora la tecnologia non è pronta e i dispositivi che più ci garantiscono una buona esperienza, costano davvero tanto!

Oggi HTC ha presentato il Vive Focus: e la parola Focus in questo caso è declinata al fatto che riesce ad essere indipendente da altri dispositivi di supporto, privandosi dai cavi che hanno contraddistinto molti visori concorrenti sino ad oggi.

Si discosta moltissimo dal precedente Vive che, ricordiamo, non aveva assolutamente un utilizzo standalone e doveva dipendere da un PC per elaborare ciò che vedevamo davanti ai nostri occhi.

Il nuovo Vive Focus dispone di uno Snapdragon 835, di tutta una dotazione tecnica di memoria interna e RAM e di un nuovo sensore che traccia i movimenti fisici di chi lo indossa, all’interno di una stanza o/e di uno spazio.

Alvin Wang Graylin (CEO) ha affermato che il nuovo visore offrirà molti più contenuti del precedente Vive, anche perché potranno essere fruiti solo dal dispositivo. Non verranno divisi gli sviluppi software tra visore e calcolatore (un PC in caso della precedente generazione).

Il display all’interno del casco è di tipo Amoled ma HTC non rivela la sua risoluzione: si limita a dire ad alta risoluzione ma ci aspettiamo almeno un pannello 2K visto che il Full HD è estremamente deleterio in questo tipo di utilizzi!

Nella confezione sarà presente anche un controller che, una volta impugnato, lato virtuale, potrà trasformarsi in un timone se guidiamo una nave, un volante se guidiamo una macchina, un’arma se partecipiamo ad una guerra, etc!

La divisione Vive ha anche pensato all’utilizzo Social, facendo in modo di poter collegare il nuovo Vive Focus con il precedente Vive e altri Vive Focus identici: in questo modo, tra i possessori, si potrà partecipare ad esperienza virtuali di gruppo!

 

Infine, HTC ha perfezionato l’accesso ai contenuti tramite una sorta di Store Open Vive Wave VR che rende disponibili i contenuti di Vive Port ed altri sviluppatori esterni. Tra l’altro nulla vieta ad altri produttori concorrenti di creare contenuti per il visore di HTC.

Rimaniamo in attesa di capire quale prezzo avrà il visore e il tipo di mercato scelto per la sua commercializzazione.

Non ci aspettiamo comunque un prezzo inferiore ai 600 euro, ovviamente convertito con la nostra moneta. Vi lasciamo alle immagini e al video!

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link