Rumors: Broadcom Ltd offre a Qualcomm 100 MLD di dollari per acquisirla!

di Nikolas Pitzolu 0

Spesso nominiamo Qualcomm in ambito smartphone: con i suoi SoC “muove” tantissimi dispositivi presenti in tutto il mondo. Ma non esiste solo la sua realtà!

Varie testate Americane su carta stampata (ma anche online) stanno iniziando a riportare una notizia davvero degna di nota.

Parliamo di acquisizioni nel settore che spesso vi raccontiamo: quello degli smartphone e della tecnologia.

Bloomberg e Reuters affermano che Broadcom stia pensando all’acquisizione di Qualcomm e, per farlo, avrebbe deciso di offrirgli 100 miliardi di dollari!

Se ci pensiamo un attimo, sopratutto i più attenti, avranno notato che è da molto tempo che non si nomina Broadcom quando si parla di smartphone. Semplicemente non lo si fa perché in una scheda tecnica si tende ad enfatizzare – anche per riassumere – le caratteristiche principali.

Ma Broadcom molto volte, anche spesso, è presente anche nei terminali più recenti e fornisce le soluzioni Wireless (Radio, Bluetooth, WiFi, etc). Anche nel settore dei notebook è molto capillare: marchi noti come Acer, Asus, Lenovo, HP, Sony, etc ne fanno uso per le proprie soluzioni WiFi.

Chiariamo subito che l’offerta ufficiale per ora non c’è, ma la soffiata riportata da Bloomberg è che effettivamente sottocoperta se ne sta parlando tra gli organi decisionali a capo di Broadcom.

Invece Reuters afferma che l’offerta sarebbe già pronta e verrà ufficializzata proprio a metà della settimana prossima.

Come spesso accade poi, quando si riportano indiscrezioni così importanti, c’è da considerare l’aspetto dei titoli che le rispettive aziende hanno in borsa. Entrambe infatti sono quotate in borsa e rispettivamente solo salite di valore, prese ovviamente anche da un’ondata di entusiasmo.

Ma a che Pro Broadcom vorrebbe acquisire Qualcomm?

Le ipotesi ovviamente sono svariate:

  • La prima è sicuramente quella di incorporare sotto un unico tetto un concorrente che ha un gigantesco indotto per quanto riguarda i dispositivi elettronici: ricordiamo che oltre gli smartphone, Qualcomm fornisce i suoi SoC a Wearable, Tablet, dispositivi di infotainment all’interno dell’auto, terminali embedded, etc;
  • La seconda è quella di “acquistare” il know how che detiene in ambito potenza di calcolo ma anche per le sue architetture customizzate su base ARM che sono dei veri e propri concentrati di tecnologia e miniaturizzazione. Un esempio è proprio l’ultimo SoC mid range creato, ovvero lo Snapdragon 630. Un Chip che fornisce un’ottima potenza di calcolo unita ad un consumo interno bassissimo.
  • La terza (ancora però avvolta nel mistero) è che l’azienda produttrice degli Snapdragon – a sua volta – sta cercando di completare l’acquisizione nei confronti di NXP Semiconductors che fornisce soluzioni legate alle automobili ancora più insite nella conduzione elettronica delle stesse (e non ci riferiamo solo all’infotainment).

Insomma, l’attuale Broadcom Ltd che ha sede a Singapore (ma che ha espresso la volontà di riportare il suo quartier generale nella sua patria) potrebbe davvero avere la possibilità di acquisire un gigante tecnologico come Qualcomm. E per farlo, sul piatto potrebbe davvero mettere 100 miliardi di dollari!

A metà della settimana prossima ne sapremo sicuramente di più, anche perché molte delle indiscrezioni riportate da agenzie e Media puntano a quella data.

Commentando dichiari di aver letto e di accettare tutte le regole sulla discussione degli articoli nei nostri blog.
SEGUICI E RESTA AGGIORNATO!
 
close-link